Guida Local SEO: come posizionarsi con keyword locali

Home/SEO/Guida Local SEO: come posizionarsi con keyword locali

Oggigiorno, la maggior parte delle persone usano i motori di ricerca per cercare i prodotti o servizi interessati. Per questo motivo, se sei il titolare di un’azienda che opera su specifiche zone geografiche, è fondamentale avviare una strategia di local SEO.

Avviare una strategia di local SEO significa ottimizzare il posizionamento del sito web della tua attività su keyword locali, come ad esempio “negozio per animali a Torino”.

Cos’è la Local SEO?

La local SEO è l’ottimizzazione del posizionamento locale di un sito web su motori di ricerca. Mentre il SEO tradizionale punta a posizionarsi su keyword nazionali o internazionali (es. “negozio per animali”), la local SEO mira ad ottenere visibilità organica in determinate aree geografiche (es. “negozio per animali a Torino”).

Questa branca della SEO ti è molto utile se offri servizi a diretto contatto con il pubblico, come ad esempio hotel, b&b, medici, dentisti, artigiani, ristoranti, negozi vari, eccetera.

È sempre più in aumento la percentuale di persone che cercano un prodotto o servizio su Google associando alle keyword interessate un nome di una città, o chiavi generiche che forniscono risultati locali.

Non ti è mai capitato di cercare, ad esempio: ristorante a Torino, commercialista Messina, pizzeria nelle vicinanze? Posizionarsi con keywords simili è molto importante perché, nonostante il volume di ricerche sia inferiore a una keyword nazionale o internazionale, è molto più facile posizionarsi e soprattutto hanno un tasso di conversione maggiore rispetto a quelle generiche.

Grazie alla popolarità che gli smartphone stanno acquisendo, le ricerche effettuate dai dispositivi mobili stanno crescendo a dismisura. La local SEO ti permetterà di ottenere ulteriori risultati anche grazie a questa diffusione! Sebbene in Italia sia meno utilizzato che negli USA, il volume di ricerche di parole chiave come “vicino a me”, “in zona”, “nelle vicinanze” è in costante aumento:

guida local seo: come posizionarsi con keyword locali

Come posizionarsi con keywords locali con la local SEO

Ora che sai in cosa consiste la local SEO, voglio insegnarti le basi fondamentali per migliorare il posizionamento locale del tuo sito web. Vediamo passo per passo come posizionarsi con keywords locali con la local SEO!

Aprire una scheda in Google My Business

Google My Business è una piattaforma esistente da giugno 2014 formata dal vecchio Google Places e dal social network Google Plus. Grazie a questo servizio è possibile creare un profilo completo della tua attività da far comparire nelle mappe di Google Maps, in modo da farti trovare più facilmente dai tuoi possibili clienti.

Il primo passo verso l’implementazione di una buona strategia di local SEO è creare e ottimizzare un profilo su Google My Business fornendo a Google più informazioni possibili, quali:

  • un’attenta rappresentazione della tua attività
  • impostazione corretta della categoria di appartenenza del tuo business
  • presenza di foto adatte e accattivanti
  • impostazione corretta dell’indirizzo corretto, numero di telefono e orari di apertura/chiusura

È fondamentale mantenere sempre aggiornato il proprio profilo e popolarlo di recensioni. Le recensioni puoi ottenerle logicamente svolgendo un buon lavoro, oppure puoi chiedere ai tuoi clienti di perdere 5 minuti per scrivere una buona recensione sul tuo profilo!

Ottimizzare i fattori richiesti da Google per il posizionamento locale

È confermato da Google stesso che il motore di ricerca posiziona i risultati delle ricerche locali in base a pertinenza, distanza e evidenza. Messi insieme, questi tre fattori, forniscono a chi esegue la ricerca il miglior risultato possibile.

  1. La pertinenza (o rilevanza) indica la corrispondenza della tua scheda con la ricerca dell’utente. Fornendo il maggior numero di informazioni complete e adeguate alla tua attività consentirai a Google di capire al meglio la tua attività ed abbinarti con quello che l’utente sta cercando.
  2. La distanza indica quanto dista il risultato della ricerca dalla località inserita nella query di ricerca dall’utente. Se non viene specificata la località dall’utente, Google si basa su altri fattori come indirizzo IP o localizzazione del telefono. Logicamente, prendendo sempre lo stesso esempio, se si cerca “negozio per animali a Torino” i risultati saranno solamente negozi basati a Torino e non di altre città.
  3. L’evidenza (o importanza) indica quanto un’attività è nota rispetto ad altre. Google cerca di rispecchiare le condizioni di importanza nel mondo reale anche sul motore di ricerca, quindi le attività più famose e rinomate probabilmente saranno in risalto anche nei risultati di ricerca locali. Questo fattore si basa anche sulle referenze che Google ricava dal web, quindi backlinks, recensioni, struttura, eccetera. È bene quindi applicare le best practice SEO anche in ottica di ottimizzazione del posizionamento nella ricerca locale e, come detto in precedenza, popolare la propria scheda di Google My Business con recensioni positive.

Rendere il proprio sito web responsive (adattabile a tutti i dispositivi)

È ormai noto che avere un sito web responsive è indispensabile al giorno d’oggi. Questo è chiaramente molto rilevante anche per una buona strategia di local SEO: il tuo sito deve essere ottimizzato per i dispositivi mobili! L’utente vuole trovare il maggior numero di informazioni nel minor tempo possibile, quindi se sei ad esempio il proprietario di un negozio di animali rendi subito visibile il numero di telefono, l’indirizzo e gli orari di apertura e chiusura.

Trovare le parole chiave più adatte per il proprio business

È molto importante avere le idee chiare su quali saranno le parole chiave con cui vorrai posizionarti nei motori di ricerca. Utilizzando Google Keywords Planner avrai una lista completa delle migliori parole chiave su cui posizionarsi con il relativo volume di ricerca mensile.

Ottimizzare i fattori On Page del tuo sito web con la localizzazione

Come detto qualche paragrafo fa, è bene applicare le best practice SEO anche in ottica di ottimizzazione del posizionamento nella ricerca locale. Ciò significa che dovrai soddisfare anche le norme di ottimizzazione SEO on page! Utilizza il nome della città per cui vuoi posizionarti (in modo adeguato, naturale!) all’interno del sito web, quindi nel title tag, nella meta description, negli header h1 e h2, nelle immagini (alt text), nel testo e nell’url. Utilizza una buona meta description per aumentare i click.

Local link building e directory: ottimizzare i fattori off page

Una buona strategia di link building aumenterà l’autorevolezza del tuo sito web. Ottieni link da portali del tuo stesso settore o blog proponendo contenuti di qualità. Non solamente otterrai backlinks, ma anche un incremento di visite e notorietà!

SEO  + Copywriting: scrivere contenuti d’interesse

I buoni contenuti sono le fondamenta di una buona ottimizzazione SEO (local e non!). Crea pagine e articoli con contenuti di interesse ben strutturati in ottica di SEO, sempre rimanendo in tema della tua attività.

Rispettare l’ordine NAP e utilizzare schema.org

L’utilizzo di schema.org è molto importante per aiutare Google e i motori di ricerca ad identificare al meglio la tua attività mediante la creazione del mark up. Ricorda di utilizzare sempre le stesse informazioni (sia sul profilo di Google My Business, sia nel tuo sito, sia nel web) e di rispettare l’ordine del NAP (name, address, number – nome, indirizzo – numero di telefono).

Mantenere una buona presenza social

Crea la pagina aziendale della tua attività sui vari social network nei quali più ti interessa esser presente (quelli dove puoi avere un maggior ritorno, riscontro). I più importanti sono Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus (non è molto usato, ma aiuterà per posizionarti al meglio sul motore di ricerca Google) ma sono presenti una miriade di social network dove puoi far conoscere la tua attività.

Avere una buona presenza social non significa creare la pagina aziendale e aggiornarla sporadicamente. Tienila aggiornata creando un piano editoriale, postando link interessanti, articoli del tuo blog, promuovendo eventi. Se non hai il tempo di farlo, affidati ad un buon team o assumi una persona che lo faccia al posto tuo.

 

Con questo articolo ho voluto spiegarti nel più semplice dei modi come funziona la local SEO e come posizionarsi con keyword locali. Grazie a questi consigli, se seguiti nel modo corretto, potrai aumentare la tua visibilità organica e aumentare il numero dei tuoi clienti! Esprimi la tua opinione con un commento.

By | 2017-05-26T17:39:06+00:00 maggio 26th, 2017|SEO|0 Commenti